Skip to content

Planter’s Punch Cocktail ricetta

Non esiste una ricetta fissa per il Planter’s Punch Cocktail. Questo drink viene preparato in modo diverso in quasi tutti i bar. È uno degli unici cocktail che può variare notevolmente da un bar all’altro, pur essendo offerto con lo stesso nome. Vi presentiamo quella che secondo noi è la migliore ricetta del Planter’s Punch. Divertitevi a scoprirla e a prepararla voi stessi.

Ricetta del cocktail Planter's Punch

  • 5 cl di rum marrone
  • 4 cl di succo d’arancia
  • 4 cl di succo d’ananas
  • 2,5 cl di succo di limone
  • 1,5 cl di granatina
  • 1 cl di sciroppo di zucchero
  • 3-4 trattini di amaro Angostura

Guida passo per passo

  1. Agitare bene tutti gli ingredienti, tranne l’Angostura bitters, con ghiaccio in uno shaker da cocktail.
  2. Filtrare in un bicchiere elegante pieno di ghiaccio.
  3. Aggiungere l’Angostura bitters, filtrare e servire.
planters punch cocktail
chris-barkeeper-nation-1.png
Ricetta di Chris

Per prima cosa, mettere il rum marrone, il succo d’arancia, il succo d’ananas, il succo di limone, la granatina e lo sciroppo di zucchero insieme a cubetti di ghiaccio in uno shaker per cocktail e agitare bene. Versare quindi la miscela in un bicchiere da long drink grande e pieno di ghiaccio. Aggiungere quindi l’Angostura bitters e decorare il cocktail al rum con una ciliegina o un pezzo di ananas.

Ecco il sapore del famoso cocktail al rum

4.4/5

32 recensioni

Il Planter’s Punch colpisce per le sue note dolci e fruttate. Anche il gusto alcolico è chiaramente percepibile, ma è piuttosto in secondo piano. Non ci sono note amare in questa bevanda.

Suggerimenti per preparare un perfetto Planter's Punch

Spremere i succhi di frutta freschi

Per un’esperienza di gusto speciale, è consigliabile spremere personalmente i succhi contenuti nel Planter’s Punch. In questo modo si ha la certezza di utilizzare solo il succo d’ananas, il succo d’arancia e il succo di limone più freschi e aromatici.

"Rum "standard

Per la preparazione è possibile utilizzare rum di alta qualità. Tuttavia, si consiglia di utilizzare un rum solido “standard”. Il sapore dell’acquavite si perde più o meno nel cocktail. Pertanto, è preferibile gustare rum di alta qualità con ghiaccio o liscio da un tumbler.

Sensazione estiva in inverno

Anche se il Planter’s Punch è più un cocktail estivo, può essere servito molto bene anche in inverno. Il gusto ricorda l’estate e offre una sensazione rinfrescante. È un piacere anche in inverno!

Ecco come viene creato il cocktail classico

Il nome: Planter’s Punch è stato citato per la prima volta nella seconda metà del XIX secolo. Da allora, la bevanda è stata definita un “classico” punch al rum. Nel corso degli anni sono state create sempre più ricette diverse del Planter’s Punch. La miscela veniva cambiata più volte e preparata in modo diverso. Ad oggi, non esiste una ricetta chiara. Il cocktail divenne famoso grazie al film “Via col vento”. In seguito, iniziò la sua processione trionfale in tutto il mondo. La storia del Planter’s Punch, o meglio la storia del suo predecessore, inizia in una piantagione di canna da zucchero in Giamaica. Lì, la bevanda veniva servita ai lavoratori come “rinfresco”. Frank Myers è considerato l’inventore del cocktail al rum Planter’s Punch. Egli preparò questo drink per la prima volta al Planter’s Hotel di Charleston con il Myers’s rum. Per questo motivo il rum Myers’s viene utilizzato ancora oggi per la preparazione del drink.

Il Planter's Punch appartiene alla famiglia dei punches

Quando si sente la parola Punch, la maggior parte di voi probabilmente pensa all’inverno e ai mercatini di Natale dove si può bere la popolare bevanda calda Punch. Il genere dei cocktail: Punch, tuttavia, non è necessariamente associato alle bevande calde. Piuttosto, si intende una bevanda tropicale servita con vari tipi di frutta. La parola “punch” deriva probabilmente dall’hindi e significa cinque. Questo cinque si riferisce agli ingredienti utilizzati nella classica ricetta base del punch: Arrack, limone, tè, zucchero e acqua. I marinai britannici portarono questa parola in Europa e diffusero qui le ricette del punch. Le prime menzioni di un punch si trovano intorno al 1635 in documenti marittimi britannici. All’epoca venivano pubblicizzate soprattutto bevande calde invernali, che furono integrate dal Punch tropicale a partire dal 1660.

Il punch è una bevanda popolare per le feste, le calde giornate e le serate estive. Il vantaggio per i padroni di casa è che questa miscela può essere preparata molto facilmente. Per un servizio autentico, il punch finito può essere servito in una grande ciotola di vetro, ma anche in una vecchia botte di quercia può avere un aspetto particolarmente elegante. Questa miscela appare ancora più graziosa se la si prepara con alcuni pezzi di mela, arancia, melone o pera. Il punch dovrebbe essere preparato diverse ore prima della festa. In questo modo si dà alla miscela il tempo necessario per infondersi e per rendere il sapore ancora più fruttato. Aggiungete il ghiaccio e la soda solo all’ultimo momento, altrimenti la bevanda potrebbe risultare sempre più annacquata nel bicchiere. Il “fratello minore” del punch è il cocktail “cup”. Questi vengono ancora serviti in Gran Bretagna prima della caccia. Una delle ricette di coppe più famose proviene da Pimm’s: il Pimm’s No.1.

Anche gli Swizzles sono considerati parenti della famiglia dei punch. Vengono serviti in un bicchiere con una piccola bacchetta per mescolare. L’idea venne a Jack Sindler nel 1934, quando tentò all’infinito di pescare un’oliva da un Martini. Il drink veniva agitato più volte. Tuttavia, i drink venivano chiamati Swizzle anche nel XIX secolo. Swizzler” in inglese significa “imbroglione”.

Planter's Punch - Domande e risposte

Come si prepara il Planter's Punch?

La preparazione di questa bevanda è molto semplice. Basta mettere tutti gli ingredienti (tranne l’Angostura bitters) in uno shaker e agitare bene. Quindi filtrare la bevanda in un bicchiere da long drink e aggiungere l’Angostura bitters. Quindi, sgranare e servire.

Che cos'è il Planter's Punch?

Il Planter’s Punch è un noto cocktail a base di rum composto da sette ingredienti diversi. Colpisce per i suoi sapori fruttati e aromatici.

Quando si può bere il Planter's Punch?

Il Planter’s Punch è perfetto per feste e celebrazioni, ma anche per serate tranquille a casa o in un cocktail bar.

Che sapore ha il cocktail Planter's Punch?

Il gusto del Planter’s Punch è molto vario. È caratterizzato dagli aromi fruttati-dolci dei succhi di frutta, ma il piacevole aroma di rum lo rende un cocktail al rum delizioso e classico.

Chi ha inventato il Planter's Punch?

Il nome: Planter’s Punch fu menzionato per la prima volta nella seconda metà del XIX secolo. Nei decenni successivi furono sviluppate innumerevoli ricette. Ad oggi, non esiste una ricetta chiara per questo cocktail.