Skip to content

Daiquiri Cocktail ricetta

Il Daiquiri è un cocktail a base di rum molto famoso a Cuba. Il drink è stato preparato per la prima volta nella terra dei sigari, delle piantagioni di canna da zucchero e del rum. Il cocktail Daiquiri era apprezzato e amato da Ernest Hemingway. Questo amore si spinse a tal punto da immortalare il drink in diversi libri. Il Daiquiri era considerato un top seller nei cocktail bar cubani durante il periodo del proibizionismo in America. I turisti americani gustavano qui una bevanda alcolica e gustosa, anche se o proprio perché non potevano farlo in patria.

Ricetta del cocktail Daiquiri

  • 6 cl di rum cubano
  • 3 cl di succo di lime
  • 2 cl di sciroppo di zucchero

Guida passo per passo

  1. Versare tutti gli ingredienti in uno shaker per cocktail con cubetti di ghiaccio.
  2. Agitare bene e filtrare in un bicchiere da martini.
  3. Filtrare e servire.
Daiquiri cocktail
tim-barkeeper-nation
Ricetta di Tim

Sia gli ingredienti utilizzati che la preparazione del cocktail Daiquiri sono semplici. Basta mettere tutti gli ingredienti, cioè rum, succo di lime e sciroppo di zucchero, in uno shaker con ghiaccio e agitare bene per circa 20 secondi. Si può poi filtrare il drink in un bicchiere da martini attraverso un colino da bar. Potete anche spennellare una scorza di lime sul bordo del bicchiere e servire poi il cocktail.

Che sapore ha il daiquiri

4.5/5

36 recensioni

Il Daiquiri ha un sapore dolce, aspro e fruttato. La dolcezza dello zucchero si armonizza perfettamente con l’asprezza agrumata del lime, seguita dal gusto alcolico-aromatico del rum. Grazie alla sua grande variabilità, ogni amante dei cocktail dovrebbe trovare il suo Daiquiri adatto.

Suggerimenti per il Daiquiri

Succo di lime fresco

Quando si prepara un cocktail Daiquiri, si dovrebbe sempre utilizzare succo di lime fresco proveniente da lime non trattati e biologici. Il sapore di questo frutto è solitamente molto più delicato e naturale. In questo modo è possibile servire e gustare il cocktail con un po’ di acqua.

Preparate il vostro sciroppo di zucchero

Potete facilmente preparare il vostro sciroppo di zucchero per i cocktail. Questo sciroppo è facile da preparare e ha un sapore piacevolmente dolce. In questo modo non dovrete più ricorrere agli sciroppi acquistati. Potete scoprire come fare esattamente nel nostro blog: Preparate il vostro sciroppo di zucchero.

Rum di alta qualità

Per la preparazione del Daiquiri consigliamo di utilizzare un rum di alta qualità. Il gusto dell’acquavite è chiaramente in primo piano. Pertanto, è preferibile scegliere un rum di alta qualità e godersi appieno la bevanda.

Storia del Daiquiri

Non è possibile chiarire con esattezza come sia nata questa bevanda: Alcuni sostengono che Jenning Cox, il direttore della miniera di Daiquiri, volesse preparare un gin sour per gli ospiti. Quando si rese conto di non avere il gin, utilizzò semplicemente il rum come spirito sostitutivo. Questo gli permise anche di far conoscere ai visitatori il paese di Cuba e la sua cultura. Preparò una bevanda con ingredienti locali: Rum, succo di lime e zucchero. Nacque così la bevanda che oggi conosciamo come daiquiri. Altre storie raccontano che Cox ordinò a un barista dell’Hotel Venus di Santiago di preparare un “rum sour”, che diede origine alla bevanda che conosciamo oggi.

È noto che esistevano già varianti del rum sour. Non si sa ancora se Cox abbia preso in prestito da queste ricette. La bevanda divenne sempre più popolare e fu ordinata e bevuta da un numero sempre maggiore di persone. Si diffuse all’Avana e infine oltre i confini di Cuba, e ancora oggi è conosciuta in tutto il mondo. Nella capitale L’Avana, la bevanda ricevette il suo “tocco finale”. Al posto dello zucchero di canna si usava ora lo zucchero bianco. Inoltre, la bevanda fu raffinata con lime al posto dei limoni e anche la preparazione fu modificata. Come risultato della “messa a punto” all’Avana, il daiquiri veniva agitato solo in uno shaker da cocktail e non più mescolato in un mixing glass. Dopo essere stato nuovamente perfezionato nel leggendario cocktail bar di Constante Ribalaigua, nacque il detto: “Cuna da la Daiquiri”, che tradotto liberamente significa “La culla del Daiquiri”.

A Cuba, la bevanda non era conosciuta con il nome di “Daiquiri” per molto tempo. I cubani chiamavano la bevanda: Canchánchara. Si trattava di un mix di dolce e acido (lime). La bevanda veniva preparata e consumata nei campi di Cuba. Non si trattava quindi di una bevanda da cocktail bar nobili, ma piuttosto di una bevanda dell’uomo comune o del popolo. La bevanda divenne molto famosa grazie al famoso scrittore Ernest Hemingway. Egli beveva litri di Daiquiri (secondo le voci) e occasionalmente provava variazioni della bevanda agrodolce. Questo trasformò la bevanda caraibica in una bevanda americana. Personaggi famosi come John F. Kennedy annoverano il Daiquiri tra i loro aperitivi preferiti. Il drink è stato ordinato anche da Fredo Corleone nel famoso film di mafia “Il Padrino”.

Un drink tropicale nel libro

Il tipo di cocktail più ordinato nei cocktail bar sono probabilmente i “tropicals” o bevande tropicali. Ma non è sempre stato così. In passato, i drink erano solitamente molto più alcolici e molto più secchi di oggi (ad esempio, il Dry Martini, l’Old Fashioned, il Manhattan Cocktail, il Ti Punch o il Negroni). I drink che si ordinavano un tempo erano esattamente l’opposto dei Tropicals: alcolici e forti.

A partire dagli anni ’90, i drink tropicali sono diventati più popolari e hanno conquistato i primi posti nei menu dei cocktail. I frutti contenuti nei Tropicals possono essere miscelati con molti altri alcolici e sono ideali per coprire un’ampia gamma di gusti. Un esempio è il daiquiri alla frutta. Inoltre, questi frutti possono completare piacevolmente gli alcolici ad alta gradazione. In questo modo, le bevande hanno un sapore più fruttato che alcolico. Gli alcolici di base per le bevande tropicali sono solitamente cachaça, rum, mezcal o tequila. Le bevande tropicali offrono anche una gradita alternativa per gli analcolici: i mocktail. Si tratta di cocktail preparati interamente senza aggiunta di alcol.

Daiquiri - Domande e risposte

Che sapore ha il Daiquiri Cocktail?

Il Daiquiri Cocktail è caratterizzato da sapori piacevolmente agrodolci. Tuttavia, la bevanda è caratterizzata anche dal sapore del rum, per cui si consiglia di utilizzare un rum di alta qualità.

Che cos'è un Daiquiri?

Il Daiquiri è uno dei cocktail a base di rum più conosciuti. Questa bevanda colpisce per i suoi piacevoli sapori agrodolci e si adatta perfettamente all’estate.

Quando si può bere il Daiquiri?

Il Daiquiri è il cocktail estivo per eccellenza. L’interazione tra dolce e acido rende questo drink perfetto per l’estate. Può essere servito alle feste in spiaggia, ma anche in una calda serata sul balcone o sulla terrazza.

Chi ha inventato il Daiquiri?

Jenning Cox è considerato l’inventore del Daiquiri. Il direttore di una miniera nella città di Daiquiri voleva preparare un cocktail per i suoi visitatori. Tuttavia, aveva a disposizione solo tre ingredienti locali e quindi cercò di ricavarne una bevanda deliziosa. Il risultato di questo processo è il Daiquiri Cocktail.

È possibile preparare questo cocktail senza alcol?

Non è possibile preparare un Daiquiri senza alcol. Il rum è uno degli ingredienti base di questa bevanda. Se si sostituisse il rum con un altro ingrediente non alcolico, la bevanda non avrebbe più molto in comune con l’originale.

Come si prepara un daiquiri?

La preparazione di questa bevanda è molto semplice. Basta aggiungere rum, sciroppo di zucchero e succo di lime uno dopo l’altro in uno shaker per cocktail e agitare bene. Versare quindi il composto in un bicchiere da martini e servire direttamente il drink.